Norme comportamentali e divieti

Ogni volta che si visita un’area naturale è buona norma attenersi ad alcune regole di comportamento che aiutano ad arrecare minor disturbo all’ambiente circostante e a tutelare al meglio la ricchezza biologica e di paesaggio. In particolare:

  • l’uso della mountain-bike è ammesso solo lungo le strade e le mulattiere; percorrere liberamente pascoli, praterie e zone boscate può provocare danni agli habitat presenti;
  • rispettare le tabelle della sentieristica, evitando di uscire dai tracciati segnalati e seguire le indicazioni contenute nei pannelli informativi;
  • i cani fanno parte della categoria dei “predatori pericolosi” per la maggior parte della fauna locale; devono essere sempre condotti al guinzaglio ed essere strettamente sorvegliati;
  • evitare qualsiasi rumore che possa arrecare disturbo alla fauna e agli altri visitatori, stando in silenzio si possono ascoltare i suoni della natura;
  • le aree attrezzate sono realizzare in luoghi specifici per arrecare minor disturbo all’ambiente, vanno sempre utilizzati per soste e pic-nic;
  • accendere fuochi all’aperto è consentito solo dove ci siano punti appositamente predisposti;
  • i rifiuti, anche quelli di natura organica, non fanno parte dell’ambiente naturale e vanno portati via;
  • se si trova un animale ferito, chiamare la Polizia Locale Provinciale o il Corpo Forestale dello Stato (Numero Verde 1515) evitando di toccare l’animale. Se si trova un piccolo, lasciarlo dov’è, evitare assolutamente di toccarlo o accarezzarlo.

Si ricorda inoltre che nelle Foreste Regionali è vietato:

  • effettuare la caccia;
  • il transito motorizzato al di fuori delle strade agro-silvo-pastorali il cui utilizzo è regolamentato e autorizzato dall’Ente competente;
  • l’utilizzo dell’elicottero per finalità turistico-ricreative;
  • praticare il campeggio, libero o organizzato, se non autorizzati dall’ERSAF;
  • svolgere attività sportive o di qualsiasi tipo che possano arrecare disturbo agli animali e all’ambiente, in particolar modo lungo le pareti rocciose dove nidificano l’Aquila reale e il Falco pellegrino. Eventi organizzati devono comunque essere autorizzati dall’ERSAF;
  • ogni forma di cattura di uccelli e mammiferi selvatici, nonché il prelievo di uova, nidi e piccoli nati;
  • fornire alimentazione artificiale alla fauna selvatica, sia in modo diretto, sia abbandonando rifiuti nell’ambiente;
  • prelevare e asportare materiale fossile, minerali, rocce, terriccio di sottobosco e strame:
  • effettuare caccia fotografica in prossimità dei siti riproduttivi di Galliformi alpini e dei siti di svernamento e/o riproduttivi degli Ungulati;

E’ invece regolamentata, e in alcuni casi vietata, da specifiche normative regionali:

  • la raccolta di funghi (L.R. n. 31/08 e regolamenti comunali);
  • la raccolta di piante, erbe officinali e/o fiori (L.R. n. 10/08 e DGR n. 11102 del 2010).



 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31  
Agosto  2017

P.Iva 03609320969  |  Credits